Rifugiato a casa mia

Dopo l’appello di Papa Francesco, Caritas Italiana lancia il progetto di accoglienza e integrazione “Rifugiato a casa mia”. Rifugiato I

Anche noi, insieme al parroco di Santo Stefano del Sole, raccogliamo la proposta venuta dalla Caritas di Avellino e nel Maggio 2016 inizia l’esperienza di accoglienza di Solomon, un  ragazzo di 22 anni proveniente dal Ghana, e scappato dalla guerra in Libia, e di Khurram, ragazzo 20enne del Pakistan.

Solomon è stato accolto nei nostri locali dedicati all’accoglienza mentre Khurram è stato accolto nella casa canonica del parroco Don Antonio Stolfa.

Di entrambi i ragazzi siamo stati famiglie tutor e li abbiamo accompagnati in un percorso di integrazione nel tessuto sociale italiano.

 

Presentazione finale del progetto

Rifugiato a casa mia